Bollettino del 28 gennaio 2018

Bollettino del 28 gennaio 2018

By In Bollettino On 29 gennaio 2018


Quarta domenica del Tempo Ordinario
28 gennaio 2018 – (IV settimana del Salterio)

Letture:
Deuteronomio 18,15-20;
Salmo 94;
1 Corinzi 7,32-35;
Marco 1,21-28

COLLETTA
O Padre, che nel Cristo tuo Figlio ci hai dato l’unico maestro di sapienza e il liberatore dalle potenze del male, rendici forti nella professione della fede, perché in parole e opere proclamiamo la verità e testimoniamo la beatitudine di coloro che a te si affidano. Per il nostro Signore Gesù Cristo…

La storia della salvezza è storia di Dio che parla con il suo popolo; in questa storia il profetismo appare come una delle linee di forza che percorrono tutta l’esistenza di Israele come popolo, e caratterizzano la sua esperienza religiosa fin dai tempi di Mosè. Il profeta non è soltanto colui che predice o svela un evento futuro. Egli è prima di tutto un intermediario con l’Assoluto, portatore fedele della parola di Dio, che parla cioè in nome di Dio. Molto spesso il profeta denunciava le mancanze che si commettevano contro la Legge anche se c’era un’osservanza legale della lettera; egli lottava contro le vuote abitudini di un passato creduto sicuro. Egli condannava il culto esteriore e i sacrifici che nascondevano l’ipocrisia e l’ingiustizia. Gesù ora è il “profeta”, è la Parola di Dio stessa che si incarna: Dio non parla più per intermediari, ma è lui stesso che parla all’uomo direttamente come ad un amico.

RINNOVO DEL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

-Prima consultazione per l’individuazione dei candidati per l’elezione:
sabato 10 e domenica 11 febbraio.
-Presentazione alla parrocchia delle liste dei candidati:
sabato 17 e domenica 18 febbraio.
-Elezione del Consiglio Pastorale parrocchiale: sabato 24 e domenica 25 febbraio.

COMPITI ESSENZIALI DEL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

-Elabora all’inizio dell’anno pastorale il programma della parrocchia alla luce degli Orientamenti pastorali diocesani. Concorda il calendario delle attività.
-Ha cura che la comunicazione della fede sia assunta come compito primario in tutti i settori e da parte di tutti.
-Coordina e raccorda tutte le realtà presenti in parrocchia; affronta i problemi che superano la competenza e la possibilità di un singolo gruppo o settore.
-Traduce concretamente tutte le proposte vicariali e diocesane, tenuto conto delle particolarità ed esigenze della parrocchia.
-Indica al parroco, con votazione, i possibili membri del Consiglio per la gestione economica della parrocchia (CPGE).

Scarica il bollettino in word: 28 -01-2018


Related Posts