Bollettino del 24 settembre 2017

Bollettino del 24 settembre 2017

By In Bollettino On 25 settembre 2017


XXV domenica del Tempo Ordinario
24 settembre 2017 – (I settimana del Salterio)

Letture:
Isaia 55,6-9;
Salmo 144;
Filippesi 1,20c-27a;
Matteo 20,1-16a

COLLETTA
O Padre, giusto e grande nel dare all’ultimo operaio come al primo, le tue vie distano dalle nostre vie quanto il cielo dalla terra; apri il nostro cuore all’intelligenza delle parole del tuo Figlio, perché comprendiamo l’impagabile onore di lavorare nella tua vigna fin dal mattino. Per il nostro Signore Gesù Cristo…

La chiave di lettura proposta da Cristo stesso per la parabola proposta oggi dalla liturgia, si trova al v. 15. Il rimprovero fondamentale che viene fatto al padrone della vigna (Dio) è la sua mancanza di giustizia, rimprovero già formulato dal figlio maggiore al padre della parabola del figlio prodigo, rimprovero dei «buoni» Giudei nel sentire la dottrina della retribuzione (Ez 18,25-29), rimprovero di Giona per il perdono accordato da Dio a Ninive pagana (Gio 4,2). In ognuno di questi casi i testi oppongono alla giustizia di Dio, concepita alla maniera degli uomini, il suo comportamento misericordioso, nuovo per gli uomini (Lc 15,1-2). A questa obiezione Cristo risponde: il padrone della vigna è «giusto» (alla maniera umana) coi primi, poiché dà loro ciò che era stato convenuto, ed è «giusto» con gli ultimi (alla maniera divina), perché nella sua bontà di Padre ama tutti con amore infinito, soprattutto i deboli, i fragili, coloro che arrivano in “ritardo”.

Download bollettino: 24-09-17