Bollettino del 13 marzo 2016

Bollettino del 13 marzo 2016

By In Bollettino On 14 marzo 2016


Quinta domenica di Quaresima
13 marzo 2016 – (I settimana del Salterio)

Letture:
Isaia 43,16-21;
Salmo 125;
Filippesi 3,8-14;
Giovanni 8,1-11

COLLETTA
Dio di bontà, che rinnovi in Cristo tutte le cose, davanti a te sta la nostra miseria: tu che ci hai mandato il tuo Figlio unigenito non per condannare, ma per salvare il mondo, perdona ogni nostra colpa e fa’ che rifiorisca nel nostro cuore il canto della gratitudine e della gioia. Per il nostro Signore Gesù Cristo…

La liturgia di questa domenica trova la sua chiave di lettura nell’acclamazione al vangelo: «Io non voglio la morte del peccatore, ma che si converta e viva» (Ez 33,11). Ancora una volta Dio si dichiara a favore della vita dei suoi figli, anche quando la loro insensatezza può averli esclusi da ogni umana considerazione. Un Dio geloso della vita dei suoi figli al punto tale da restituire loro, con il suo perdono, la dignità, l’onorabilità, la vita, diventa annuncio liberante e giudizio su un mondo così spesso spietato e crudele. La comunità cristiana deve farsi portatrice di questo messaggio, consapevole di essere stata creata da un gesto di misericordia, che la rende debitrice nei confronti di Dio e di ogni fratello. Il perdono diventa responsabilità. Il cristiano è impegnato a vivere la stessa misericordia nei confronti di tutti i fratelli e sorelle, specialmenti verso più emarginati ed esclusi, bisognosi più degli altri di misericordia.

GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE… AL SIGNORE PER IL DONO DELLA TRE GIORNI DELLA RICONCILIAZIONE

-Per la lettura continua del Vangelo secondo Luca: una ottantina di lettori si sono alternati alla lettura in basilica, un vero momento di ascolto orante della parola di Gesù.
-Per la Messa delle 21.00 di venerdì, partecipata come non mai, e per l’Adorazione notturna.
-Per l’Evangelizzazione di strada di sabato: una ventina di giovani evangelizzatori hanno voluto illuminare la notte con la loro presenza in basilica e il loro impegno di annuncio coraggioso ai coetanei presenti nei locali di Este.
-Per le innumerevoli Confessioni: veramente tante sono state le persone che durante la tre giorni hanno celebrato la Misericordia del Signore. Bravi i numerosi confessori che si sono resi disponibili.
-Per il pellegrinaggio alla Porta santa: duemila presenze in cattedrale; sessanta dei nostri arrivati a piedi a Padova sfidando pioggia e vento…

Scarica il bollettino in word: 13-03-16


Related Posts