Bollettino del 11 ottobre 2015

Bollettino del 11 ottobre 2015

By In Bollettino On 12 ottobre 2015


XXVIII domenica del Tempo Ordinario
11 ottobre 2015 – (IV settimana del Salterio)

Letture:
Sapienza 7,7-11;
Salmo 89;
Ebrei 4,12-13;
Marco 10,17-30

COLLETTA
O Dio, nostro Padre, che scruti i sentimenti e i pensieri dell’uomo, non c’è creatura che possa nascondersi davanti a te; penetra nei nostri cuori con la spada della tua parola, perché alla luce della tua sapienza possiamo valutare le cose terrene ed eterne, e diventare liberi e poveri per il tuo regno. Per il nostro Signore…

Il denaro (la ricchezza) non è cattivo: lo diviene quando l’uomo fonda in esso la sua ricchezza ultima e ne fa il suo dio, pronunciando a suo riguardo l’«amen», che è dovuto solo a Dio; in sé è realtà buona che serve a tutti. Certo può essere simbolo di molte «iniquità» e ricordare le terribili ingiustizie, a prezzo delle quali è stato acquistato; ma è soprattutto simbolo del lavoro umano che viene da esso retribuito e delle speranze umane che può realizzare. È l’«avere», acquistato per poter «essere». A questo titolo, partecipa veramente al divenire della libertà umana. Del resto, il denaro è anche il mezzo per fare del bene. In esso c’è il pane che bisogna dare agli affamati, l’acqua che bisogna dare agli assetati: può essere il simbolo della carità, quando questa «scende dalle nuvole» per esercitarsi concretamente in favore degli uomini.

Scarica il bollettino in word: 11-10-15